(Italiano) Tibetano

Il tibetano è una lingua sino-tibetana parlata da circa 6 milioni di persone in Cina (Tibet, Qinghai, Gansu, Sichuan e Yunnan), India, Bhutan e Nepal. In Mongolia il tibetano è considerato la lingua classica del buddismo ed è stato ampiamente insegnato fino a poco tempo fa.

 

Prima del 1949-50, il Tibet comprendeva tre province: Amdo, ora divisa tra le province Qinghai, Gansu e Sichuan, Kham, ora largamente incorporato nelle province di Sichuan, Yunnan e Qinghai e U-Tsang, che, insieme al Kham occidentale, è ora conosciuto come Regione autonoma del Tibet, che è stato creato nel 1965.

 

Durante il settimo secolo d.C. Songstem Gampo, il 33° re della dinastia Yarlung del Tibet meridionale e il primo imperatore del Tibet mandarono Thonmi Sambhota, uno dei suoi ministri, in India per raccogliere informazioni sul buddismo. Il ministro ha poi escogitato una grafia per il tibetano basata sul modello Devanagari e ha anche scritto una grammatica tibetana basata su grammatiche sanscrite.

 

Il nuovo alfabeto tibetano è stato usato per scrivere traduzioni tibetane di testi buddisti. Il primo dizionario sanscrito-tibetano, Mahavyutpatti, apparve nel IX secolo. La stampa a blocchi di legno, introdotta dalla Cina, fu utilizzata in Tibet di recente e viene ancora utilizzata in alcuni monasteri.

 

La letteratura tibetana si occupa principalmente di temi buddisti e include opere tradotte dal sanscrito e opere tibetane cinesi e originali. Il genere più inusuale della letteratura tibetana è quello dei testi di Gter-Ma o “riscoperti”, che si ritiene siano opera di antichi maestri che si nascosero nelle remote grotte per molti secoli.

 

La maggior parte delle lingue tibetane sono scritte in una delle due scritture indiche. Il tibetano standard e la maggior parte delle altre lingue tibetane sono scritte nella grafia tibetana con un’ortografia storicamente conservatrice che aiuta a unificare l’area di lingua tibetana. Alcune altre lingue tibetane (in India e Nepal) sono scritte nella relativa grafia Devanagari, che è anche usata per scrivere hindi, nepalese e molte altre lingue. Tuttavia, alcuni parlanti Ladakhi e Balti scrivono con la grafia urdu; questo accade quasi esclusivamente in Pakistan. La scrittura tibetana non è in uso nel Pakistan Baltistan centinaia di anni fa per l’adozione dell’Islam da parte della regione.

 

ProMosaik Trans offre traduzioni da e verso il tibetano nei seguenti campi:

 

Legge e diritto contrattuale

 

Brevetti

 

Marketing e pubblicità

 

Tecnologia

 

Scienza

 

Letteratura

 

Scienze culturali

 

tibetano traduzioni

 

Proverbio tibetano: “Un bambino senza educazione è come un uccello senza ali”.

 

ProMosaik Trans Istanbul offre le seguenti combinazioni linguistiche da e verso il Tibetano:

 

Inglese – tibetano

 

Francese – tibetano

 

Tedesco – tibetano

 

Italiano – tibetano

 

Spagnolo – tibetano

 

ProMosaik Trans offre anche servizi di editing, interpretariato, correzione di bozze e trascrizione in tibetano.

 

Con l’interlanguage di ProMosaik puoi anche studiare il tibetano con noi online!

 

Invia le tue richieste di traduzione da o verso il tibetano, con i documenti che devi tradurre a info@promosaik.com