(Italiano) Sloveno

Lo sloveno appartiene al gruppo delle lingue slave meridionali. È parlato da circa 2,5 milioni di parlanti in tutto il mondo, la maggior parte dei quali vive in Slovenia. È la prima lingua di circa 2,1 milioni di persone slovene ed è una delle 24 lingue ufficiali e di lavoro dell’Unione europea.

 

Lo sloveno standard è la lingua standard nazionale formatasi nel XVIII secolo, per lo più basata su gruppi dialettali alto e basso carniolano. I dialetti non standardizzati sono più conservati nelle regioni delle terre slovene dove la scuola dell’obbligo era in lingue diverse dallo sloveno standard, come nel caso degli sloveni della Carinzia in Austria e della minoranza slovena in Italia.

 

Sloveno e Slovacco sono le uniche due lingue slave moderne i cui nomi letteralmente significano “slavo”. Lo sloveno è una lingua indoeuropea appartenente al sottogruppo occidentale del ramo slavo meridionale delle lingue slave, insieme al serbo-croato. È vicino al Chakavian e in particolare ai dialetti Kajkavian del Serbo-Croato, ma più lontano dal dialetto di Shtokavian, la base per le lingue standard bosniache, croate, montenegrine e serbe. Inoltre, lo sloveno condivide alcune caratteristiche linguistiche con tutte le lingue slave del Sud, comprese quelle del sottogruppo orientale, come il bulgaro.

 

Come tutte le lingue slave, lo sloveno affonda le sue radici nello stesso gruppo di lingue proto-slave che produceva l’antico slavo ecclesiastico. I primi esempi conosciuti di un dialetto sloveno distinto e scritto provengono dai manoscritti di Freising, conosciuti in sloveno come Brižinski spomeniki. La stima di consenso della loro data di origine è compresa tra il 972 e il 1039 (molto probabilmente prima del 1000). Questi scritti religiosi sono tra i più antichi manoscritti sopravvissuti in qualsiasi lingua slava. Dal XV secolo, la maggior parte delle aree settentrionali furono gradualmente germanizzate. Lo sloveno standard è emerso nella seconda metà del XVI secolo, grazie alle opere degli autori luterani sloveni, che erano attivi durante la Riforma protestante. Gli autori più importanti di questo periodo sono Primož Trubar, che ha scritto i primi libri in sloveno; Adam Bohorič, l’autore della prima grammatica slovena; e Jurij Dalmatin, che ha tradotto l’intera Bibbia in sloveno.

 

Durante la seconda guerra mondiale, la Slovenia fu divisa tra le potenze dell’Asse dell’Italia fascista, la Germania nazista e l’Ungheria. Ognuna delle potenze occupanti ha cercato di scoraggiare o di sopprimere completamente la lingua slovena. L’indipendenza nazionale ha rivitalizzato la lingua: dal 1991, anno in cui la Slovenia ha ottenuto l’indipendenza, lo sloveno è stato usato come lingua ufficiale in tutti i settori della vita pubblica. Nel 2004 è diventata una delle lingue ufficiali dell’Unione europea all’ammissione della Slovenia.

 

ProMosaik Trans offre traduzioni da e verso lo sloveno nei seguenti campi:

 

Legge e diritto contrattuale

 

Brevetti

 

Marketing e pubblicità

 

Tecnologia

 

Scienza

 

Letteratura

 

Scienze culturali

 

Proverbio sloveno: Kdor drugemu jamo koplje, sam vanjo pade. – Chi scava una trappola per gli altri finisce lì dentro.

 

Significato: se qualcuno vuole ferirti, una disgrazia di solito colpisce lo colpisce.

 

ProMosaik Trans Istanbul offre le seguenti combinazioni linguistiche da e verso lo sloveno:

 

Inglese – sloveno

 

Italiano – sloveno

 

Spagnolo – sloveno

 

Tedesco – sloveno

 

Francese – sloveno

 

ProMosaik Trans offre anche servizi di editing, interpretariato, correzione di bozze e trascrizione in sloveno.

 

slovenia

 

 

Con l’interlanguage di ProMosaik puoi anche studiare lo sloveno con noi online!

 

Invia le tue richieste di traduzione verso o dallo sloveno, con i documenti che devi tradurre a info@promosaik.com