(Italiano) Lettone

Il lettone è una lingua baltica legata al lituano e al vecchio prussiano con circa 1,4 milioni di parlanti in Lettonia. Ci sono anche parlanti lettoni negli Stati Uniti, Russia, Australia, Canada, Germania, Regno Unito, Svezia, Lituania, Ucraina, Estonia, Brasile e Bielorussia.

 

Il lettone apparve per la prima volta nella stampa occidentale alla metà del XVI secolo con la riproduzione del Padre Nostro in lettone nella Cosmographia Universalis (1544) di Sebastian Münster, in caratteri latini. Il lettone appartiene al ramo baltico della famiglia linguistica indoeuropea. È una delle due lingue baltiche viventi con uno status ufficiale (l’altra è il lituano). Le lingue baltiche sono di particolare interesse per i linguisti perché conservano molte caratteristiche arcaiche che si ritiene siano state presenti nelle prime fasi della lingua proto-indoeuropea.

 

Il lettone come lingua distinta emerse durante vari secoli dalla lingua parlata dall’antica tribù dei Latgali che assimilava le lingue di altre tribù baltiche confinanti – i Curoni, i Semigalliani e i Seloniti, che portarono gradualmente queste lingue a perdere le loro caratteristiche più distintive. Questo processo di consolidamento iniziò nel XIII secolo dopo la crociata di Livonia e la cristianizzazione forzata. Queste tribù passarono sotto il dominio della Livonia formando così uno spazio politico, economico e religioso unificato.

 

Fino al XIX secolo, la lingua lettone era fortemente influenzata dalla lingua tedesca, perché la classe superiore della società locale era formata da tedeschi del Baltico. A metà del XIX secolo iniziò il primo risveglio nazionale lettone, guidato da “giovani lettoni” che diffondevano l’uso della lingua lettone. I partecipanti a questo movimento gettarono le basi per il lettone standard.

 

Durante l’occupazione sovietica (1940-91), la politica di russificazione influì notevolmente sulla lingua lettone. Durante questo periodo, molti lettoni e altre etnie della Lettonia affrontarono la deportazione e la persecuzione. Seguì una massiccia immigrazione dalle repubbliche sovietiche di Russia, Ucraina, Bielorussia e altri, in gran parte come conseguenza del piano di Stalin di integrare la Lettonia e le altre repubbliche baltiche nell’Unione Sovietica attraverso la colonizzazione russa. Di conseguenza, la percentuale della popolazione etnica lettone all’interno della popolazione totale è stata ridotta dall’80% nel 1935 al 52% nel 1989. Nella Lettonia sovietica, la maggior parte degli immigrati che si stabilirono nel paese non ha studiato il lettone. Oggi il lettone è la lingua madre di oltre il 60% della popolazione del paese. Dopo il ripristino dell’indipendenza nel 1991, è stata introdotta una nuova politica di educazione linguistica. L’obiettivo primario dichiarato era l’integrazione di tutti gli abitanti nell’ambiente della lingua ufficiale dello stato, proteggendo al tempo stesso le lingue delle minoranze etniche lettoni.

 

ProMosaik Trans offre traduzioni da e verso il lettone nei seguenti campi:

 

Legge e diritto contrattuale

 

Brevetti

 

Marketing e pubblicità

 

Tecnologia

 

Scienza

 

Letteratura

 

Scienze culturali

 

lettone traduzioni

 

Proverbio lettone: “Aiz kokiem neredzēt mežu.” – Non riesco a vedere boschi dietro gli alberi.

 

ProMosaik Trans Istanbul offre le seguenti combinazioni linguistiche da e verso il lettone:

 

Inglese – lettone

 

Tedesco – lettone

 

Francese – lettone

 

Spagnolo – lettone

 

Italiano – lettone

 

ProMosaik Trans offre anche servizi di editing, interpretariato, correzione di bozze e trascrizione in lettone.

 

Con l’interlanguage di ProMosaik puoi anche studiare il lettone con noi online!

 

Invia le tue richieste di traduzione verso o dal lettone, con i documenti che devi tradurre a info@promosaik.com