(Italiano) Inglese

L’inglese è una lingua germanica occidentale originata dai dialetti anglo-frisoni portati in Gran Bretagna tra la metà del V e il VII secolo d.C. da invasori e coloni germanici. Queste tribù, gli Angli, i Sassoni e gli Iuti attraversarono il Mare del Nord da quello che oggi è la Danimarca e la Germania settentrionale. A quel tempo gli abitanti della Gran Bretagna parlavano una lingua celtica, ma la maggior parte dei parlanti celtici venivano spinti a ovest ea nord dagli invasori, principalmente in quello che ora è il Galles, la Scozia e l’Irlanda. Gli Angli provenivano da “Englaland” e la loro lingua era chiamata “Englisc” – da cui derivano le parole “Inghilterra” e “Inglese”.

 

Le tribù germaniche invasori parlavano lingue simili, che in Gran Bretagna si svilupparono in quello che ora chiamiamo inglese antico (450-1100 d.C.). L’inglese antico non suonava o sembrava l’inglese odierno, tuttavia, circa la metà delle parole più usate nell’inglese moderno hanno radici nell’inglese antico.

 

Nel 1066 Guglielmo il Conquistatore, il duca di Normandia, invase e conquistò l’Inghilterra. I nuovi conquistatori, i Normanni, portarono con sé una specie di francese, che divenne la lingua della corte reale, delle classi dirigenti e commerciali. Per un periodo ci fu una specie di divisione di classe linguistica, dove le classi inferiori parlavano inglese e le classi superiori parlavano francese. Nel 14° secolo l’inglese divenne nuovamente dominante in Gran Bretagna, ma con molte parole francesi aggiunte. Questa lingua è chiamata inglese medio (1100-1500).

 

Dal XVI secolo gli inglesi hanno avuto contatti con molti popoli di tutto il mondo. Questo, e l’apprendimento del Rinascimento classico, ha fatto sì che molte nuove parole e frasi entrassero nella lingua. L’invenzione della stampa significava anche che ora esisteva un linguaggio comune nella stampa. I libri divennero più economici e sempre più persone impararono a leggere. La stampa ha portato anche la standardizzazione dell’inglese. L’ortografia e la grammatica si fissarono e il dialetto di Londra, dov’erano la maggior parte delle case editrici, divenne standard. Nel 1604 fu pubblicato il primo dizionario inglese. Questa è considerata la fase del primo inglese moderno (1500-1800).

 

L’inglese attuale o tardo moderno (1800 – oggi) differisce dal primo inglese moderno grazie al suo vocabolario molto più ampio, derivante da due fattori principali: in primo luogo, la rivoluzione industriale e la tecnologia hanno creato il bisogno di nuove parole; in secondo luogo, l’impero britannico alla sua altezza copriva un quarto della superficie terrestre, e la lingua inglese adottò parole straniere da molti paesi.

 

A partire dal 2016, 400 milioni di persone parlano inglese come prima lingua e 1,1 miliardi parlano come lingua secondaria. L’inglese è probabilmente la terza lingua più grande per numero di madrelingua, dopo il mandarino e lo spagnolo. Tuttavia, quando si combinano madrelingua e non madrelingua, può essere, a seconda della stima utilizzata, la lingua più comunemente parlata al mondo. L’inglese ha cessato di essere una “lingua inglese” nel senso di appartenere solo a persone che sono etnicamente inglesi. L’uso dell’inglese sta crescendo paese per paese internamente e per la comunicazione internazionale. La maggior parte delle persone apprende l’inglese per ragioni pratiche piuttosto che ideologiche. Mentre la decolonizzazione procedeva per tutto l’impero britannico negli anni ’50 e ’60, le ex colonie spesso non rifiutavano l’inglese, ma continuavano a usarlo come paesi indipendenti che stabilivano le proprie politiche linguistiche; tali sono gli Stati Uniti e l’Australia.

 

Come il luogo in cui l’inglese si è evoluto per la prima volta, le isole britanniche, e in particolare l’Inghilterra, ospitano il modello più variegato di dialetti. In Irlanda, varie forme di inglese sono state parlate dalle invasioni normanne dell’XI secolo. Nella contea di Wexford, l’area intorno a Dublino, due dialetti altamente conservatori conosciuti come “Forth and Bargy” e “Fingallian” si svilupparono come ramoscelli del primo inglese medio, e furono parlati fino al XIX secolo. Il moderno Hiberno-inglese ha tuttavia le sue radici nella colonizzazione inglese nel 17 ° secolo. Oggi l’inglese irlandese è diviso in inglese Ulster, un dialetto con una forte influenza da scozzese e inglese meridionale di Hiberno.

 

ProMosaik Trans offre traduzioni da e verso l’inglese nei seguenti campi:

 

Legge e diritto contrattuale

 

Brevetti

 

Marketing e pubblicità

 

Tecnologia

 

Scienza

 

Letteratura

 

Scienze culturali

 

Proverbio inglese: “Un viaggio di mille miglia inizia con un singolo passo”.

 

Significato: devi iniziare qualcosa se speri di finirlo; qualcosa che richiede molto tempo per finire inizia con un passo.

 

ProMosaik Trans Istanbul offre le seguenti combinazioni linguistiche da e verso l’inglese:

 

Italiano – Inglese

 

Francese – Inglese

 

Tedesco – Inglese

 

Ceceno – Inglese

 

Cinese – Inglese

 

Croato – Inglese

 

Ceco – Inglese

 

Danese – Inglese

 

Dari – Inglese 

 

Olandese – Inglese

 

Estone -. Inglese

 

ProMosaik Trans offre anche servizi di editing, interpretariato, correzione di bozze e trascrizione in inglese.

 

Con l’interlanguage di ProMosaik puoi anche studiare l’inglese con noi online!

 

Invia le tue richieste di traduzione verso o dall’inglese, con i documenti che devi tradurre a info@promosaik.com