(Italiano) Amarico

L’amarico (noto anche come Amarinya, Amarigna) è una lingua semitica parlata in Etiopia. Quindi è una lingua sorella dell’arabo e dell’ebraico. L’amarico è radicato nell’antica lingua Geez (Ge’ez). Geez era la lingua ufficiale dell’Etiopia prima dell’Amarico. Anche se il Geez è cessato di essere parlato popolarmente tra il 900 e il 1200 d.C., continua come lingua della Chiesa etiopica.

 

Dal 13 ° secolo l’amarico è stato il linguaggio della corte e della popolazione nelle Highlands dell’Etiopia. L’amarico è la seconda lingua semitica più parlata al mondo, dopo l’arabo. L’amarico ha quattro variazioni dialettali poco diverse dal popolare dialetto amarico (Gojam, Gonder, Wollo e Menz). Secondo il censimento del 1994, l’amarico è la lingua più comunemente parlata in Etiopia. È una lingua madre per oltre 27 milioni di persone in Etiopia. L’amarico è parlato anche da oltre 40.000 persone in Israele. Si stima che l’amarico sia la lingua di circa 2,7 milioni di emigranti fuori dall’Etiopia. Più di 62 milioni di persone possono parlare l’amarico a livello globale.

 

L’amarico è scritto usando il Fidel, which, che è nato dal Geez. L’amarico moderno ha ereditato il suo sistema di scrittura attraverso il linguaggio del vecchio regno di Axum, il Geez, che è ancora la lingua classica ed ecclesiastica dell’Etiopia. Le radici, quindi, dell’ortografia amarica, come quelli della lingua stessa, sono semitici. Sia il Geez che le relative lingue dell’Etiopia sono scritte e lette da sinistra a destra, in contrasto con le altre lingue semitiche come l’arabo e l’ebraico.

 

L’amarico ha un suo sistema di scrittura, un sistema semi-sillabico. Possiede 33 caratteri primari, ognuno rappresentante una consonante e ciascuno con 7 variazioni nella forma per indicare la vocale che segue la consonante. Questi 33 insiemi di 7 forme sono i “caratteri ordinari”; ma oltre a questi ci sono anche un numero di “dittonghi”, ognuno rappresentante una consonante e una vocale successiva con un suono w (o, in un caso, un suono y) interposto tra loro. Nella scrittura, nessuno di loro è indispensabile perché gli stessi suoni possono sempre essere rappresentati da combinazioni di caratteri ordinari, ma molti di essi sono di uso comune e, nel complesso, non possono essere ignorati.

 

A differenza dell’inglese, l’amarico è un linguaggio morfologicamente complesso. Ad esempio, una singola parola amarica ባይሰጣቸውም, potrebbe essere tradotta come “anche se non gli viene dato”.

 

Sebbene l’amarico sia morfologicamente complesso, potrebbe rappresentare un testo in meno parole rispetto all’inglese e altre lingue. Al contrario, il Geez è una lingua adatta ad analizzare la sua morfologia e fonologia.

 

etio

 

 

ProMosaik Trans offre traduzioni da e verso l’amarico nei seguenti campi:

 

Legge e diritto contrattuale

 

brevetti

 

Marketing e pubblicità

 

Tecnologia

 

Scienza

 

Letteratura

 

Scienze culturali

 

Un proverbio amarico:

 

Non lamentarti che Dio ha creato la tigre, ma ringrazia Dio che non gli ha dato le ali.

 

ProMosaik Trans Istanbul offre le seguenti combinazioni linguistiche da e verso l’amarico:

 

Francese – amarico

 

Inglese – Amarico

 

Tedesco – amarico

 

ProMosaik Trans offre anche servizi di editing, interpretariato, correzione di bozze e trascrizione in amarico.

 

Invia la tua richiesta e i documenti a info@promosaik.com